Vasopressori in caso di shock ipotensivo

Citation: Gamper G, Havel C, Arrich J, et al. Vasopressors for hypotensive shock. Cochrane Database of Systematic Reviews 2016; (2): CD003709

Di cosa si tratta? Alcuni pazienti COVID-19 sono in condizioni critiche e potrebbero andare incontro a shock ipotensivo, ma rimane incerto quale sia il metodo migliore per il trattamento. La somministrazione di farmaci vasopressori ha dimostrato benefici nel trattamento di shock ipotensivo, probabilmente per la loro azione ipertensiva.  Tuttavia, l’uso di vasopressori in pazienti con shock ipotensivo, causato da altri fattori, potrebbe avere altri effetti nei pazienti con COVID-19.

In questa revisione sistematica della letteratura (Cochrane) sono stati ricercati studi clinici randomizzati che hanno confrontato gli effetti di diversi vasopressori sulla mortalità di pazienti critici in shock ipotensivo. Non sono state imposte restrizioni relative a data, tipo o lingua di pubblicazione, e le ricerche più recenti sono state condotte nel giugno del 2015. Sono stati identificati 28 studi elegibili (con 3497 partecipanti), che hanno valutato gli effetti di sei diversi vasopressori.

Cosa funziona: La terapia con vasopressori ha un ruolo importante nel ripristinare la stabilità emodinamica dei pazienti sotto shock ipotensivo.

Cosa non funziona: Niente da segnalare.

Cosa rimane incerto: Non è chiaro se alcuni vasopressori, somministrati a specifici dosaggi, siano più vantaggiosi di altri in termini di mortalità.

Add Comment Add yours ↓

Submit a comment